Lutto per Vasco Rossi: addio al sassofonista Rudy Trevisi

02
Apr
2017
Pubblicato da:

Dopo tante avventure insieme, svariati concerti e tante lunghe notti in studio di registrazione, il cantautore Vasco Rossi saluta il suo collega di sempre.

 

Il sassofonista di origini modenesi si è spento nella sua città, Mirandola (MO) nella giornata del 31 marzo; il ricordo più commosso è quello di Vasco Rossi, amico e compagno di lavoro da una vita. Prima dell’arrivo di Andrea Innesto, Rudy era il sassofonista ufficiale di Vasco Rossi. Suonava in studio di registrazione, sin dalla fine degli anni settanta, e dal vivo, per un  certo periodo in tour alternandosi con Alan King, anche lui recentemente scomparso.

E proprio il rocker è stato il primo a dare la notizia su Facebook, omaggiandolo con una delle sue canzoni più famose, “Toffee”, dove il sax del musicista 67enne è inconfondibile. “L’indimenticabile ‘Sax” di tante canzoni – ha scritto Vasco – Amico, complice di lunghe notti in studio… Straordinario e geniale musicista che ha caratterizzato e arricchito gli album degli anni ’80. Rudy Trevisi se n’è andato ma non morirà mai dentro di noi… Viva Rudy“.

Trevisi  ha collaborato con Vasco in tantissimi dei suoi progetti musicali: “Non siamo mica gli americani”, “Vado al massimo”, “Bollicine”, “Va bene, va bene così”, “Cosa succede in città”, “Toffee”, “C’è chi dice no” e “Liberi liberi”.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui