Lo Stato Sociale sostiene Rolling Stone “Se vi sentite offesi dalla scelta, potete smettere di ascoltarci”

06
Lug
2018
Pubblicato da:

Lodo Guenzi e compagni sostengono la presa di posizione della rivista Rolling Stone contro il ministro degli interni. Nella lista dei sostenitori (quelli veri) il gruppo riceve critiche per la scelta e risponde con un lungo pensiero.

Lo Stato Sociale ha definito disumano l’operato del Ministro Degli Interni, così come anche la sua persona: questo il motivo per cui il gruppo ha scelto di aderire in prima line a questo manifesto. A chi li critica, rispondono “Smettere di seguirci”.

Questo l’intervento completo del gruppo, che già durante il concerto del primo maggio era stato fortemente criticato per il brano anti-politica portato sul palco.

“A chi ci dice di occuparci di musica e non di politica ricordiamo che siamo prima di tutto persone e parliamo di quello che ci riguarda. La politica riguarda tutti noi e non esprimersi vuol dire disinteressarsi del proprio futuro e della società in cui si vive, che è l’esatto opposto di quello che chiunque dovrebbe fare, a maggior ragione se è un personaggio pubblico. Questo come premessa. Nel merito: siamo tutti convinti che sia meglio restare umani anziché avere qualche fan o qualche voto in più. L’operato del ministro degli interni purtroppo si sta dimostrando per quello che è: disumano. Per questo non possiamo evitare di esprimerci a riguardo. Nel caso qualche nostro fan si sentisse offeso dalla nostra posizione possiamo accettare che smetta di ascoltarci e di seguirci, ce ne faremo una ragione prendendoci la responsabilità delle nostre posizioni. Specifichiamo come non ci sia alcuna spinta partitica dietro le nostre parole: abbiamo criticato l’operato anche del precedente ministro Minniti nel videoclip di socialismo tropicale. Siamo inoltre molto delusi dall’accondiscendenza del resto del governo che si dimostra complice di questa politica speculativa e disumana.”

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui