L’Albania aiuta l’Italia, Ermal Meta rende omaggio alla sua terra

31
Mar
2020
Pubblicato da:

L’Italia chiama, l’Albania risponde. E quale miglior artista, se non proprio Ermal Meta, poteva commentare tale gesto? Il cantautore albanese, ormai diventato simbolo della musica italiana, ha deciso di rendere pubblicamente omaggio alla sua terra.

L’artista ha colto l’occasione per ringraziare il suo Paese natio e, in particolare, il premier Edi Rama, pubblicando un video omaggio su Twitter. “Orgoglioso della mia gente“, ha scritto Ermal sul social. Nella clip condivisa dal giovane artista,  c’è il primo ministro dell’Albania che fa il suo discorso prima della partenza del personale medico. 

Nato a Fier, in Albania, all’età di 13 anni si è trasferito con la madre, il fratello e la sorella a Bari, troncando ogni rapporto con il padre, da lui definito violento. Cresciuto ascoltando musica classica (la madre è violinista professionista, primo violino dell’orchestra di Fier), ha cominciato a suonare a 16 anni pianoforte e chitarra e ha fatto parte di vari gruppi prima di entrare a fare parte degli Ameba 4, in qualità di chitarrista, affiancato da Fabio Properzi alla voce e chitarra, Tullio Ciriello al basso e Luca Giura alla batteria. Tale gruppo ha preso parte al Festival di Sanremo 2006 nella sezione Giovani con il brano Rido… forse mi sbaglio, venendo tuttavia eliminato alla prima serata. Il brano è stato successivamente inserito nel loro unico album, intitolato Ameba 4 e prodotto dalla Sugar Music di Caterina Caselli. Poco dopo la band si sciolse.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui