Lady Gaga “Volevano che scrivessi canzoni per quelle più carine di me”

01
Set
2018
Pubblicato da:

La cantante svela per la prima volta un retroscena sugli inizi della sua carriera, quando non veniva considerate abbastanza bella per cantare e salire su un palco davanti a migliaia di persone.

Il talent lo aveva, ma secondo alcuni produttori era meglio che le canzoni le scrivesse per poi darle a college più carine di lei. Questo il racconto rilasciato da Lady Gaga durante la presentazione a Venezia del film A star is born, che la vede protagonista al fianco di Bradley Copper.

A quella che oggi è considerata una delle più importanti cantanti internazionali, la strada verso il successo all’inizio non fu facile “Quando ho iniziato a cantare avevo 19 anni e non è stato affatto facile; mi portavo il piano ovunque, è stato molto faticoso in tutti i sensi, ma decisi di non mollare perché ho sempre creduto in quello che facevo”.

“La tua voce è magnifica, ma tu non sei bella” si sente nel film, ma per lei questa frase non è lontana dalla realtà. Agli inizi queste parole racconta di averle sentite molto spesso Non ero certo la più bella quando entravo in una stanza, ma a parlare al mio posto c’era la mia musica, quella che scrivevo e che ho sempre voluto tenere per me. I produttori, infatti, volevano che io la scrivessi per poi farla interpretare da colleghe più carine, ma io ho sempre detto di no – prosegue- Ero forte sin da allora, ho sempre voluto fare le cose come le avevo in testa ed avere la mia visione personale. Quando poi è arrivata la fama, ovviamente mi ha condizionata e cambiata, ma al meglio, e credere sempre in me stessa mi ha salvata“.

Oggi Lady Gaga ha superato ogni paura e grazie anche a questo ultimo progetto, il suo consiglio “E’ la mia regola: affiancarsi nella vita a persone che sono migliori di noi, sempre, non dimenticatelo”.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui