La Lucarelli appoggia Asia Argento “I social l’hanno demolita”

03
Ott
2018
Pubblicato da:

Sul caso Bennett-Argento alla fine anche Selvaggia Lucarelli scende in campo per dire la sua e raccontare la storia, così come è venuta fuori oggi dopo le dichiarazioni di ambo le parti coinvolte. L’opinionista non attacca la donna ma la difende.

“… Poi domani torna ad essere satana. Poi di nuovo una santa. Poi l’anticristo. Dipende da come si svegliano i social questa la sua risposta ad uno dei tantissimi commenti che si allungano sotto al suo post, alla storia riscritta da lei dopo che anche Asia Argento ha raccontato la sua storia davanti a Massimo Giletti e a tutta l’Italia.

Una storia strana ma che non sa assolutamente di pedofilia o violenze sessuali.

 “Sì, sono andata a letto con Jimmy perchè mi andava. E andava a lui, o almeno così mi è parso. Ho mentito all’inizio, negando il rapporto sessuale, perchè era una questione pericolosa da un punto di vista legale e imbarazzante dal punto di vista morale. Pensavo fosse la mia parola contro la sua ma il selfie mi ha inchiodata. Vi dico come è andata, serenamente, perchè non ho più nulla da nascondere. Lui non pareva dispiaciuto di venire a letto con me ed è vero che aveva 17 anni ma non era un verginello spaurito bensì un ragazzetto sgamato, con varie esperienze sessuali precedenti. Non ho neppure pensato che fosse un reato, perchè ho sentito che andava a tutti e due di fare sesso e nessuno ha obbligato l’altro.

Questo il post con cui si apre la vicenda, una storia riscritta dalla penna della Lucarelli ma che sembra raccontare e tradurre la vera storia che si nasconde dietro a questa vicenda, per molti ancora poco chiara.

Lo ammetto, non è stato un granchè ma come capita spesso a quel punto abbiamo tentato di fingere che ci fosse piaciuto, abbiamo fatto una foto ricordo e siamo andati a pranzo insieme perchè non era successo nulla di terribile. Sarebbe stato più imbarazzante lasciarci male, di fretta. La sua richiesta di denaro dopo il #metoo mi ha stupita, perchè non c’è stata alcuna violenza. Non sono una santa, ma neppure una pedofila o una stupratrice. 
Però un reato lo avevo commesso e in fondo la posizione della donna adulta, regista, che va a letto col ragazzino che spera di rientrare nel giro del cinema, poteva danneggiare la mia immagine e la credibilità della mia battaglia.

Poi prosegue ancora come se dietro a quelle parole ci fosse proprio la Argento, che nonostante le iniziali denuncia sta uscendo da questa vicenda come la vera vittima Mi spiace per Jimmy, perchè mi fidavo di lui, ma è anche vero che io ero l’adulta della coppia, dovevo essere più lucida e matura e gestire meglio la situazione.”.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui