Junior Cally, Francesco Sarcina “Un artista è libero di fare ciò che vuole. Lo avete scelto e lo tenete, deciderà il pubblico”

22
Gen
2020
Pubblicato da:

Dopo Francesco Gabbani anche Francesco Sarcina interviene sul caso Junior Cally e prende le difese dell’artista in quanto tale. Sommerso dalle polemiche per il suo passato, Cally sta incontrando lungo la sua strada tantissimi sostenitori.

“Le critiche sono aria fritta. Un artista è libero di fare quello che vuole. E se è seguito, vuole dire che ha ragione lui. Quindi le critiche sono all’artista o ai suoi fan? E poi la coerenza dov’è finita? Lo avete scelto per il festival, dovete tenerlo. Sarà il pubblico a giudicare”.

Questo il pensiero del leader de Le Vibrazioni, in gara quest’anno per la terza volta dopo le edizioni del 2005 e del 2018. La reunion della band si riconferma anche quest’anno “è una conferma per noi stessi, un modo per rimettersi il completo buono, per fare ordine e concentrarsi solo sulla musica”.

“L’abbiamo scritta esattamente con l’idea di fare Sanremo. Ed è stato un ritorno alle origini totale, a quel sound che ci ha caratterizzato fin dall’inizio”. Il brano dal titolo Dov’è, racconta un amore finito e la voglia di ripartire, “c’è tanto di mio – racconta Sarcina, che ha vissuto una turbolenta separazione dalla moglie Clizia Incorvaia -, c’è quello che ho vissuto. La musica serve anche a curare le ferite, a vomitare fuori quello che ti ha colpito”.

 

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui