Jovanotti chiude la “Repubblica delle Idee” con un incontro su musica, generazioni e futuro

31
Mag
2018
Pubblicato da:

Lo annuncia il direttore del quotidiano Repubblica a pochi giorni dall’ultimo appuntamento con la Repubblica delle ideeL’appuntamento di domenica 10 giugno (ore 21) è senza dubbio tra i più attesi”.

Per l’appuntamento in Piazza Maggiore a Bologna, l’artista chiamato sul palco per dare vita al dibattito sui temi chiave della contemporaneità di oggi, è l’artista Lorenzo Cherubini.

Una parentesi culturale che si inserisce all’interno del suo lunghissimo tour, che ci concluderà con il doppio appuntamento milanese del 3 e 4 Luglio.

La scelta di Jovanotti non è stata casuale, chi meglio di lui poteva sedersi al fianco del direttore Mario Calabresi, insieme a Ernesto Assante e Gino Castaldo?

“Luci, parole, l’ombelico del mondo e il pensar positivo, il deejay tra le nuvole e l’incanto dell’affabulazione ritmica: Jovanotti è tutto questo e altro ancora” spiega Repubblica annunciando l’appuntamento imperdibile, dedicato ad uno dei mostri sacri della nostra musica “Ci siamo mai fermati a pensare alla macchina che c’è dietro uno spettacolo del genere? Politica ed economia hanno mai davvero guardato nelle officine degli artisti? Molto probabilmente no, ed è un peccato perché dietro la romantica, eroica potenza di un concerto, c’è spesso il disegno di un’azienda che funziona perfettamente”.

Jovanotti è un esempio da seguire, insiste ancora il quotidiano, perchè rappresenta l’officina italiana più evoluta, l’incarnazione dell’eccellenza tecnica sotto ad ogni aspetto, una risorsa insomma fondamentale per un paese come l’Italia.

“La musica leggera va fatta seriamente, è l’unica esperienza collettiva rimasta, o quasi l’unica, è più che politica, è energetica” sottolinea infine Jovanotti “È lo slancio vitale, tutto qui, a me interessa quello, mi interessa la vita, e ti pare poco?”.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui