Intitolare l’Ariston a Domenico Modugno. La proposta del MEI

02
Ago
2019
Pubblicato da:

In vista della prossima edizione del Festival di Sanremo, la numero 70 della kermesse, il MEI ha proposto di intiolare il teatro Ariston dove da molti anno ha luogo l’evento, al grande Domenico Modugno.

Il Meeting delle Etichette Indipendenti e organizzatore della Festa della Musica dei Giovani del Mibac ha portato, tramite il suo patron Giordano Sangiorgi, la proposta celebrativa di una delle voci più importanti della musica italiana.

La vita di Modugno si lega al Festival, motivo per cui la proposta deve avere un seguito  “Se la Canzone Italiana è diventata così importante nel mondo e con lei Sanremo, lo deve a Domenico Modugno – dichiara Sangiorgi – che con Nel blu dipinto di blu ha saputo conquistare ogni angolo del pianeta. Ruppe la tradizione musicale dell’epoca diventando uno straordinario volano per la musica italiana all’estero”. 

Il brano in questione, noto anche come Volare, fu presentato per la prima volta al Festival di Sanremo 1958 da Domenico Modugno in coppia con Johnny Dorelli; il brano fu vincitore di quell’edizione e da lì ottenne un successo planetario, fino a diventare una delle canzoni italiane più famose nel mondo e con il maggiore riscontro commerciale. In Italia è risultato essere il singolo italiano più venduto nel 1958.

 

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui