Il rifugio di Ligabue apre le porte al pubblico svelando storia e cimeli della sua vita

Il rifugio di Ligabue apre le porte al pubblico svelando storia e cimeli della sua vita

05
Giu
2018
Pubblicato da:

Lo storico rifugio di Ligabue, dove negli anni ’90 scriveva, viveva e ospitava amici, che dopo un breve intervento di restauro diventa un piccolo museo e apre le porte al suo pubblico.

Al suo interno le pareti sono completamente rivestite di poster, dischi d’oro e di platino, premi di ogni genere, Telegatti e ovviamente tutte le copertine dei suoi dischi.

La palazzina in via Bonifazio Asioli, dove sono custoditi i suoi cimeli e che più di 200 fan hanno avuto la fortuna di scoprire, aprirà esclusivamente una sola volta al mese (come e quando da scoprire tramite il Fan club ufficiale di Luciano).

A completare la preziosa raccolta di “una vita dedicata alla musica” non potevano mancare foto, ritratti, lettere dai fan e la preziosa  macchina da scrivere, una Underwood 310, con cui batteva i suoi testi, i pass dei tour a cui ha partecipato e le figurine di Luciano uscite nel 1997.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui