Il cantante dei Bee Gees si è svegliato dal coma

Il cantante dei Bee Gees si è svegliato dal coma

24
Apr
2012
Pubblicato da:

Tutto è bene quel che finisce bene. Una settimana fa, il cantante dei Bee Gees, Robin Gibb, aveva perso conoscenza ed era entrato in coma in seguito ad una polmonite.

Il cantante, malato di cancro al colon e al fegato ormai da anni, non aveva lasciato molte speranze ai familiari e ai fan, che già lo stavano cominciando a piangere. E poi improvvisamente, la bella notizia:

Robin si è svegliato dal coma, proprio mentre sua moglie, Dwina, stava suonando per lui, in quella piccola stanza d’ospedale, “Crying” di Roy Orbison. A quel punto pare che Robin Gibb abbia cominciato a piangere e poi a fare qualche gesto con la mano, e infine ha aperto gli occhi.

Al momento il cantante è in grado di comunicare a gesti, e i dottori sono ottimisti: a breve potrà alzarsi e stare meglio, sebbene il cancro che lo sta divorando da anni non gli dia prospettive di vita a lungo termine.

    Ti potrebbero interessare:

  • USA, muore il batterista e doppiatore Joe Lala

    Martedì scorso si è spento in un ospedale in Florida il grande batterista Joe Lala, famoso per aver collaborato nella sua importante carriera con nomi della musica internazionale come Eagles, Bee Gees, Byrds, Eric Clapton, Whitney Houston,...
  • L’omaggio delle star a Robin Gibb

       A 24 ore dalla morte del cantante dei Bee Gess Robin Gibb, ucciso da un cancro all'età di 62 anni, il mondo della musica risponde al lutto porgendo il proprio omaggio alla leggenda della discomusic: (altro…)...
  • E’ morto Robin Gibb, il cantante dei Bee Gees

      E' morto ieri, domenica 20 maggio 2012, Robin Gibb, cantante dei Bee Gees. Robin, classe 1949, aveva 62 anni e si è spento a Londra. Era da tempo malato di cancro al colon ed al fegato e nell'ultimo periodo le sue condizioni erano...