Hell Raton, quarto giudice di X Factor “La diversità mi ha fatto crescere”

01
Ott
2020
Pubblicato da:

Hell Raton è il quarto giudice di X Factor, quest’anno al fianco del team composto da Emma Marrone, Magnuel Agnelli e Mika. Il giovane Manuel Zappadu, così all’anagrafe, è il più giovane della squadra.

Rapper italiano che ha raggiunto il mondo della musica seguendo le orme del suo idolo Salmo, è diventato maggiormente noto in Italia quando nel 2020 è stato impegnato in alcuni progetti benefici come Machete Aid on Twitch.tv a favore di coloro che lavorano nel settore musicale e stanno affrontando la crisi causata dalla pandemia di COVID-19 del 2019-2020.

Oggi il giudice del talent di Sky si racconta a Corriere della Sera dove parla della sua infanzia, della quale i primi anni vissuti in Ecuardor.

“In Ecuador mi chiamavano l’italiano, in Italia il sudamericano. Con la differenza che nel primo caso faceva figo, nell’altro no. I primi anni non me la sono vissuta bene: sono uno che ha imparato a darle prendendole. La diversità fa paura, specie in realtà di provincia. Ma mi è servito per crescere”.

Oggi qualcosa nella sua vita è cambiato e la notorietà ha preso il sopravvento “Quando l’altro giorno sono entrato nel bar dove faccio sempre colazione e delle signore dell’età di mia mamma sono impazzite, ho capito che qualcosa era cambiato”.

Con la sua presenza ad X Factor il giovane cantante si è posto l’obiettivo di trasmettere un messaggio al pubblico “Il mio obiettivo è far capire che dietro ogni artista c’è una persona. Sapevo avrebbe stravolto la mia vita, ma non credevo così. La tv ha un potere enorme. Ma sono molto soddisfatto e non sono abituato, essendo un perfezionista. Quando ci siamo trovati con gli altri giudici a Roma, anziché uscire con loro me ne sono stato da solo, in camera, riguardando a oltranza tutte le puntate di X Factor”.

 

 

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui