Guccini: “Per la mia Bella Ciao tanto odio dai fan della Meloni”

Guccini: “Per la mia Bella Ciao tanto odio dai fan della Meloni”

08
Mag
2020
Pubblicato da:

Francesco Guccini, con parecchi giorni di ritardo, torna sulla polemica che l’ha visto protagonista: la rivisitazione di Bella Ciao, nella quale cantava “partigiani portateli via”.

Un riferimento a Giorgia Meloni e Matteo Salvini che non è passata inosservata alla leader di Fratelli d’Italia che, nella giornata del 25 aprile, aveva replicato al cantautore “Dove ci devono portare? In piazza a testa in giù?”. Immediato il polverone mediatico.

Il cantante cerca di dare una spiegazione a quanto accaduto.

“Il mio intento era ironico, nessuna piazzale Loreto, semmai l’invito era a Salvini di bersi qualche altro mojito quando potrà, e alla Meloni di spezzare le reni alla Grecia nel caso”, ha scherzato Guccini “Quello che mi ha colpito è l’odio violentissimo che si è riversato contro di me dopo: una torma di rozzi e ignoranti ha iniziato a insultarmi”.

“Pazienza se mi hanno dato del vecchio. Ma poi anche comunista, cosa che io non sono, partendo dal presupposto sbagliato che la Resistenza non l’abbiano fatta anche cattolici e azionisti”, continua il cantautore “La mia sensazione è che tutti costoro, Meloni, la destra e i suoi fan, abbiano un po’ la coda di paglia, siano molto tesi, sempre sul chi vive, pronti a dare addosso agli altri. In Portogallo, mi dicono, il coronavirus è stata l’occasione per trovare unità tra le forze politiche, in Italia si fa solo campagna elettorale”.