Gli 80 anni di Francesco Guccini con Luciano Ligabue

09
Giu
2020
Pubblicato da:

Francesco Guccini si prepara ad un compleanno importante, il prossimo 14 giugno sarà il momento per il grande artista di spegnere 80 candeline. A causa dell’emergenza e delle nuove regole per il distanziamento sociale, Guccini ha scelto di farsi “aiutare” dalla tecnologia.

Il Comune di Modena e Bper Banca hanno organizzato domenica una diretta su Facebook per spegnere virtualmente le candeline e presentare la sua l’autobiografia aggiornata “Non so che viso avesse”.

Nella lista dei partecipanti alla festa tantissimi nomi importanti come Tra gli invitati il critico e docente modenese Alberto Bertoni, il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli, il presidente della Regione Stefano Bonaccini ed Eugenio Tangerini, responsabile relazioni esterne di Bper Banca. A condurre l’evento Beppe Cottafavi, editor della prima edizione del libro.

Tra questi compare anche Luciano Ligabue che in attesa dei festeggiamenti ha voluto ricordare pubblicamente quale aneddoto della loro amicizia “Una sera riuscii a portarlo a casa mia – ha raccontato Ligabue del periodo in cui giravano la pellicola pluripremiato film Radiofreccia – e lì presi tutti i migliori vini della mia cantinetta. Vedevo che lui beveva e io provavo a stargli dietro. Poi non ricordo come sia finita la serata perché mi misero a letto. Il giorno dopo sul set io ero ancora steso, mentre lui era fresco come una rosa. Allora gli chiesi se gli erano piaciuti i vini. E lui mi rispose che gli piacevano solo i rosé”.

 

 

 

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui