Giuliano Sangiorgi firma la sigla di “Maledetti amici miei” per Giovanni Veronesi

10
Ott
2019
Pubblicato da:

Giuliano Sangiorgi dei Negramaro ha inciso anche la sigla di coda di Maledetti Amici Miei, il nuovo show del regista Giovanni Veronesi in onda su Rai2 in prima serata da ottobre 2019.

“E maledetti sì, maledetti. Ma chi vi lascia andare?! Maledetti voi e la vostra stupida mania di volerci bene. A tutti i costi, costi quel che costi anche quando non conviene…”, recita così la sigla finale di Maledetti Amici Miei composta da Giuliano Sangiorgi appositamente per l’attesissimo e irriverente nuovo programma.

Particolarmente importante l’aspetto musicale dello spettacolo: Sangiorgi ha regalato all’amico Veronesi – con cui aveva già lavorato alla colonna sonora del film Non è un Paese per Giovani – il brano della sigla che è una ballata romantica ma anche puntuta, dedicata all’amicizia, proprio come il tema dello show. “Un pezzo volutamente diverso da quelli che sto scrivendo per il prossimo album” ha raccontato Sangiorgi a Repubblica parlando di questa breve parentesi solista per Veronesi. Ma le sue non sono le uniche note che accompagneranno Maledetti Amici Miei.

Quello dell’amicizia è un tema importante per Giuliano Sangiorgi, tanto che in un’intervista al Corriere,  parla del profondo legame che ha con la sua band e di Lele, il chitarrista dei Negramaro che un anno fa ha avuto un’emorragia cerebrale dalla quale si è poi ripreso in maniera sorprendente. “Lo ringrazierò per non avermi cambiato la vita”, confida Sangiorgi.

E poi ancora l’amicizia che lo lega ai Negramaro “L’amicizia? Esiste eccome – ha continuato – Lo vedo da 20 anni all’interno dei Negramaro grazie anche al fatto che ognuno di noi ha saputo fare un passo indietro. Quando c’è stato un momento di crisi con la band sono andato a New York: mi sono sentito solo e ho capito il dolore di mamma quando ha perso papà”.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui