Giovanna Botteri con le parole di Lucio Dalla racconta l’inizio della pandemia

Giovanna Botteri con le parole di Lucio Dalla racconta l’inizio della pandemia

06
Mar
2021
Pubblicato da:

Amadeus porta sul palco del Festival di Sanremo 2021 la giornalista Giovanna Botteri.

“Caro amico ti scrivo così mi distraggo un po’
e siccome sei molto lontano più forte ti scriverò.
Da quando sei partito c’è una grossa novità,
l’anno vecchio è finito ormai
ma qualcosa ancora qui non va.
Si esce poco la sera compreso quando è festa
e c’è chi ha messo dei sacchi di sabbia vicino alla finestra…”

Giovanna Botteri ospite a Sanremo, un anno dopo la diretta da Whan quando raccontava l’inizio della pandemia, racconta e riflette su quest’anno passato. La giornalista si affida inizialmente alle parole del brano L’anno che verrà di Lucio Dalla, che sembrano perfettamente essere un ritratto della nostra vita di oggi.

Improvvisamente i morti, centinaia, i contagi, a migliaia, dal giorno alla notte un paese immenso come la Cina che si ferma. Il presidente diceva ‘siamo in guerra’”.

La giornalista parla del suo vissuto lontano da casa “tutti quelli che vivono e lavorano da casa devono fare i conti con la distanza e allora cerchi di vedere il mondo in un modo diverso. Chiudi gli occhi e pensi al di la di quello che c’è e vedi la gente,amici, parenti, affetti. Li vedi che sono li che ti guardano con affetto, comprensioni. Capisci che sono la per te e tu continui ad essere con loro”.

“Basta chiudere gli occhi e li vedi, li a casa, sul divano” dice ad Amadeus, dal palco del Teatro Airsotn.

Chiudendo gli occhi senti anche in lontananza il cuore della gente che batte, senti che ci segue anche da lontano ci vuole bene anche quando siamo imperfetti.”.

Il suo appello di speranza “Devi farcela, dobbiamo farcela”.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui