Gianluca Grignani arrestato per aggressione a pubblico ufficiale

14
Lug
2014
Pubblicato da:

Dall’alto dei suoi 42 anni Gianluca Grignani non è più un ragazzino, eppure combina ancora marachelle come se ne avesse 18. La scorsa notte il cantautore è stato arrestato in riviera romagnola, dove si trovava in vacanza con  la moglie e i quattro figli. Grignani pare fosse sotto l’effetto dell’alcol quando sono intervenute le forze dell’ordine, chiamate da un parente del cantautore quando la situazione stava degenerando.

“Chiedo sentitamente scusa” ha detto Gianluca Grignani una volta passata la sbronza attraverso una nota dell’ufficio stampa.

 Tutto è cominciato nella casa di vacanza a Riccione  in tarda serata, quando dopo qualche drink di troppo, il cantautore milanese ha cominciato a perdere il controllo, tanto che suo cugino si è visto costretto a chiamare i carabinieri. Da come si legge infatti sulla nota dell’ufficio stampa del cantante,  i militari dell’Arma “sono intervenuti su segnalazione del cugino di Grignani, il quale, in stato confusionale dovuto a una forte crisi di panico, ha reagito all’intervento in modo sconclusionato”.

All’arrivo dei carabinieri, infatti, il cantante di “Non Voglio Essere Un Fenomeno” non si è calmato anzi è sceso in strada e ha tentato di scappare entrando in un hotel vicino. Ancora fuori di sé, il cantante avrebbe scaraventato un carabiniere giù per le scale dell’hotel e ha tirato calci ad un altro militare. 

Con non poche difficoltà, i carabinieri sono riusciti poi a calmare Grignani e ad accompagnarlo al pronto soccorso dell’ospedale Ceccarini, dove i medici l’hanno sottoposto a flebo calmanti, poi quando è stato dimesso è stato portato in caserma dove intorno alle tre di notte è stato formalmente arrestato. 

Che dire, il nuovo album di Gianluca Grignani, in uscita il prossimo 9 settembre, si chiama “A Volte Esagero” …ed è proprio vero.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui