Facebook rimuove la censura per la copertina di “Houses of the holy” dei Led Zeppelin

22
Giu
2019
Pubblicato da:

 

Il social network pochi gironi fa ha deciso di concentrarsi sull’accenno di nudità presente sulla copertina dell’album del 1973Houses of the Holy censurando così il contenuto dal suo portale.

Ora però le cose cambiano e Facebook decide di fare un passo indietro. Il caso era scoppiato alcuni giorni fa, quando i post che contenevano l’immagine dell’album, pubblicato nel 1973, erano stati rimossi perché violavano le politiche di Facebook per la tutela dei minori.

Oggi l’immagine potrà tornare a “circolare” liberamente su Facebook: a spiegarlo sono stati gli stessi vertici del social network dopo il caso – scoppiato un paio di giorni fa – che ha visto i post che incorporavano l’immagine della copertina della quinta prova sulla lunga distanza della band un tempo guidata da Robert Plant venire bloccati dal sistema di controllo della piattaforma.

 “Come spiegano gli standard della nostra community, non permettiamo immagini di bambini nudi su Facebook”, ha dichiarato un portavoce del social network al sito di musica Ultimate Classic Rock. “Tuttavia”, ha aggiunto, “sappiamo che quella di cui stiamo parlando è un’immagine di valenza culturale. Stiamo pertanto ripristinando i post che abbiamo rimosso”.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui