Diritto d’autore, Soundreef introduce da maggio bilanci mensili e pagamenti trimestrali

07
Mag
2018
Pubblicato da:

Il caso del diritto d’autore continua a far parlare di sè: dal primo maggio vengono introdotte alcune modifiche ai contratti di Soundreef, la società che quasi giorno per giorno acquisisce nuovi clienti.

Sono 11mila gli artisti che hanno abbandonato SIAE per entrare nella lista della società che amministra la musica; dopo i primi Fedez, J-AxEnrico Ruggeri e Gigi D’Alessio la quota di iscritti raggiunta nel mondo è pari a 25mila autori che hanno affidato la propria musica alla nuova società.

Dal primo maggio ecco che arrivano alcuni cambiamenti a favore dei propri clienti: la società fondata da Davide D’Atri fa sapere che ogni mese ciascun cliente troverà nel proprio profilo rendiconti e i guadagni, che invece in Europa vanno dai 3 mesi fino a un massimo di 15 mesi dopo l’effettivo utilizzo della loro musica. Le tempistiche diventano così molto più veloci, tanto da permettere a ciascun cliente dal 20 di ogni mese di visualizzare tutta la rendicontazione del mese precedente.

A questa novità si aggiunge anche quella della fatturazione, che avverrà trimestralmente con le seguenti scadenze: 30 aprile, 30 luglio, 30 ottobre, 30 gennaio dell’anno successivo. 

Come riporta il quotidiano La Stampa “Grazie a un accordo con YouTube annunciato a inizio anno Soundreef riceve direttamente i report sulle utilizzazioni dei video caricati su YouTube e riscuote dal provider i compensi dovuti sulle opere dei suoi iscritti. Soundreef diventa così la prima collecting society a fornire mensilmente le rendicontazioni per i passaggi su YouTube ad autori ed editori dando loro informazioni sempre più dettagliate, veloci, analitiche e trasparenti.”

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui