David di Donatello, nomina a Diodato per la migliore canzone originale

19
Feb
2020
Pubblicato da:

Dopo il trionfo al Festival di Sanremo 2020, dove si è aggiudicato – oltre al premio per il primo classificato – anche il premio della Critica “Mia Martini” e quello della sala stampa Lucio Dalla, per Diodato potrebbe arrivare un altro importante riconoscimento: il David di Donatello per la “Migliore canzone originale”. 

Il cantautore pugliese è entrato nelle cinque nomination per la miglior canzone originale, nel suo caso “Che vita meravigliosa“, inserita nella colonna sonora del film di Ferzan Özpetek “La dea fortuna“.  “La dea fortuna” ha ricevuto inoltre ulteriori nomination per la miglior sceneggiatura originale e per la miglior attrice protagonista (Jasmine Trinca).

Il cantautore tarantino dovrà vedersela con altri illustri concorrenti: tra i candidati ci sono infatti anche Thom Yorke con “Suspirium” (dal remake del capolavoro di Dario Argento, diretto da Luca Guadagnino), Brunori Sas con “Un errore di distrazione” (da “L’ospite” di Duccio Chiarini), oltre a Aiello con “Festa” (da “Bangla”) e Ralph P con “Rione Santità” (da “Il sindaco del rione Santità”).

David di Donatello videro le prime premiazioni a Roma, nel 1956, per poi spostarsi per lunghissimo tempo a Taormina, dal 1957 fino al 1980, fatta eccezione per il 1971 (Terme di Caracalla a Roma), il 1978 (Piazzale Michelangelo a Firenze) e il 1979 (Teatro dell’Opera a Roma). Dal 1981 non ci si è più spostati dalla Capitale, anche se la location è stata modificata innumerevoli volte. La trasmissione televisiva delle premiazioni è stata sempre affidata alla Rai tranne che in tre occasioni: nel 1996 (Tele+1), nel 2016 e 2017 (Sky Cinema e TV8). Quest’anno la cerimonia si terrà il 3 aprile.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui