Cremonini “Grazie per i giorni indimenticabili. A molto presto”

Cremonini “Grazie per i giorni indimenticabili. A molto presto”

02
Lug
2018
Pubblicato da:

L’avventura negli stadi di Cesare Cremonini si è conclusa, ma questa è sola una prima parente: il tour autunnale annunciato è una conferma e lui promette “A molto presto”.

Il sogno di Cremonini non finisce qui, quello di questa estate con i 4 concerti italiani (doppio sold out a Milano e Bologna) è stato solo l’inizio di un grande progetto che riprenderà in autunno con una nuova serie di concerti, annunciati da Live Nation e (indirettamente) confermati dall’artista.

Sui social arriva il messaggio di saluto e di ringraziamento verso  i suoi fan, con cui ha condiviso il sogno sentivo del suo tour, tra storici successi musicali agli ultimi brani come Poetica e Nessuno vuole essere robin. Quattro concerti che hanno emozionato, privi di polemiche ma ricchissimi di storia.

Tutto quello che amo portare sul palco era con me” è questa la frase con cui Cesare riassume la breve avvenuta vissuta nel mese di giugno “Grazie a tutti per questi giorni indimenticabili. È stato un lungo viaggio cominciato con un lavoro immenso, sfiancante, ma importantissimo.”.

Un successo registrato sul palco grazie a chi l’ha seguito: dalle ore fuori dagli stadi ad aspettare l’ingresso, dai minuti prima del concerto alle ore intense di musiche, alla dirette social per condividere ogni istante alle migliaia di foto scattate per rendere indimenticabile il momento.

Il suo bilancio non è solo legato al tour ma anche all’ultimo suo capolavoro musicale “Desideravo pubblicare un album ambizioso, potente e influente: Possibili Scenari è stato il centro di tutto quello che è successo. Ho provato una gioia infinita lavorando alla creazione di questo nuovo spettacolo, colmo di visioni innovative, tantissima musica suonata, fisicità e umanità. Ringrazio tutti i professionisti e i musicisti che mi hanno accompagnato con immensa dedizione. “.

Poi la promessa, che tutto questo non finisce qui “La rinnovata consapevolezza di avere un pubblico straordinariamente in sintonia con me, avvicinatosi in anni ed anni di lavoro, che si è preso e a cui ho dato il tempo di capirmi e conoscermi come uomo e come artista, è stato il premio finale. Questo è solo l’inizio. Grazie ancora. 

A molto presto.”.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui