Caso Emma Marrone, Salvini sta con lei “Le esprimo la mia vicinanza”

24
Feb
2019
Pubblicato da:

Il caso degli insulti sessisti contro Emma Marrone e quella sua frase “Aprite i porti” continua a tenere alta l’attenzione mediatica. Dopo l’espulsione del consigliere leghista colpevole di questo gesto, scende in campo il ministro Matteo Salvini.

Da parte sua, sia come ministro d’Italia che come leader del partito della Lega ma soprattutto come uomo, massima solidarietà nei confronti di Emma.

Gli insulti sessisti a Emma Marrone? Ha detto un’idiozia, spero di andare presto a un suo concerto”. Questo il tweet che mostra il massimo sostegno nei confronti di Emma, seppur le sue idee politiche siano all’opposto di quelle di SAlvini.

Dopo i fatti di pochi giorni fa, in rete sono diversi gli esponenti della Lega ad essere arrivati con messaggi di solidarietà alla Marrone.

“Cara @real_brown, sono rimasta spiacevolmente colpita dall’orribile insulto sessista che le è stato rivolto. Sono contenta che siano stati presi subito provvedimenti contro chi si è espresso in modo indegno nei suoi confronti. Le esprimo tutta la mia vicinanza perché ‘certà mentalità e certo linguaggio becero sono assolutamente inaccettabili”. È la ministra della Salute Giulia Grillo a scriverlo con un post su Instagram.

Anche il suo collega al governo, il ministro leghista della Famiglia, Lorenzo Fontana, difende la cantante, pur prendendo le distanze dalle sue dichiarazioni: “Chiunque ha il diritto di dire quello che pensa e chi ribatte alle opinioni altrui con gli insulti ha sempre torto. Io naturalmente non sono d’accordo con Emma – ha sottolineato il ministro – ma ciò non toglie che lei abbia pienamente diritto di dire ciò che pensa senza per questo essere apostrofata in modo volgare”.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui