Carmen Consoli annulla il tour: “Ero a Parigi la notte dell’attentato, non me la sento di cantare”

Carmen Consoli annulla il tour: “Ero a Parigi la notte dell’attentato, non me la sento di cantare”

19
Nov
2015
Pubblicato da:

Lo scorso 13 novembre, la notte del terrore francese, Carmen Consoli era a Parigi e ha vissuto in prima persona la drammatica situazione che ha tolto la vita a decine e decine di giovani, lasciando per sempre una macchia scura nella storia. La cantante, che nel mese di novembre aveva un programma un tour all’estero, ha annullato tutti i live per il forte shock.

Dalla sua pagina Facebook, Carmen  ha spiegato la sua decisione di rimandare i concerti a data da destinarsi dichiarando di non poter cantare perchè “il canto si ferma in gola”. Ecco le sue parole:

“La musica, l’arte sono espressione di bellezza e fonte di grande felicità. Mi perdonerete, quindi, se in questo momento non riesco a trovare nel mio cuore la gioia che mi ha sempre spinta a suonare. Venerdì ero a Parigi, ho trascorso la serata e la notte rintanata ad ascoltare rumori sinistri salire dalla strada: spari, urla, sirene. Ho atteso e riflettuto, ma non posso cantare: il canto mi si ferma in gola. Tornerò presto sul palco, ma non ora. Il tour estero dovrà attendere. Scusatemi. À bientôt, Paris. Carmen”

Mercoledì 25 novembre Carmen avrebbe dovuto esibirsi a Parigi, il 26 ad Amsterdam, il 27 a Bruxelles, il 4 dicembre a Madrid e, infine, il 5 dicembre a Berlino. Non risulta invece cancellato il tour teatrale italiano che partirà a gennaio.

Tanto il sostegno ricevuto dai fan sui social. In molti hanno speso parole di amore e comprensione nei confronti della cantante, ma anche gentili inviti a non fermarsi per non permettere alla guerra del terrore di avere la meglio: “Carmen, ho atteso tanto questo momento. Da tuo conterraneo ero felice di ritrovarti settimana prossima in concerto, sotto casa mia a Parigi – scrive uno degli utenti – Rispetto la tua decisione, ma mi aspettavo un bello schiffo morale, con tutta la tua grinta e il tuo impegno dimostrati in questi anni. Noi ti aspettiamo…”