Baglioni pro migranti, la direzione della Rai replica “Mai più Sanremo”

10
Gen
2019
Pubblicato da:

La politica arriva all’interno delle mura del Teatro Ariston, dove dal 5 al 9 febbraio 2019 avrà luogo il Festival di Sanremo e dove quindi si dovrebbe parlare solo di musica. Il direttore artistico durante la conferenza stampa ha parlato a sorpresa del tema dei migranti in Italia, accendo amarezza e disappunto nell’azienda.

Contro Claudio Baglioni, alla sua seconda conduzione del Festival, la nuova direttrice di Rai1, Teresa De Santis, che non gradisce la sua uscita definendola (giustamente) assolutamente fuori luogo. La conferenza stampa di ieri, mercoledì 9 gennaio, si è chiusa in serenità ma oggi sulle dichiarazioni di Baglioni la polemica è alle stelle.

Mentre la risposta di Matteo Salvini, che manda un bacio a Claudio Baglioni, no si è fatta attendere molto in rete, il giorno dopo a quelle dichiarazioni arriva la contro risposta da parte di uno dei vertici Rai.

La De Santis, che aveva deciso di prendere parte alla conferenza di Sanremo per apparire per la prima volta in pubblico con la nuova carica, ha scelto il silenzio per non alimentare ulteriormente le polemiche. Di parare diverso è invece Paolo Tiramani, capogruppo leghista alla Vigilanza Rai che afferma “Il direttore artistico di Sanremo è pagato, per giunta profumatamente, per parlare di musica non certo di politica. Se questo governo è all’altezza della situazione immigrazione non lo decide un cantante, indubbiamente talentuoso e gradito, ma il popolo italiano che continua ad apprezzare l’operato di Matteo Salvini e di questo governo”.

Purtroppo la storia non finirà sicuramente qui e nel prossimo Festival di Sanremo sicuramente l’argomento tornerà ancora agli onori della cronaca.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui