Amadeus bocciato da Red Ronnie “Bravo ma inadatto per Sanremo”

28
Gen
2020
Pubblicato da:

Amadeus alla conduzione del Festival di Sanremo, nella sua edizione numero 70, fa ancora discutere. Ma questa volta ad essere criticate cono le sue “doti” da conduttore.

Ad attaccare il presentatore del Festival è questa volta Red Ronnie; il produttore didcografico, polemiche a parte, pensa che Amadeus non sia per niente adatto al ruolo che deve rivestire (dal 4 all’8 febbraio).

Queste  le due parole:

”Amadeus è un bravissimo presentatore ma non è adatto a fare il direttore artistico perché non capisce un cazz0 di musica. Le sue scelte sembrano fatte solo in base agli algoritmi che determinano chi fa più visualizzazioni su YouTube o Spotify, oppure in base a delle opportunità: ad esempio lui prende i “Pinguini”, completamente sconosciuti, per strizzare l’ occhio al mondo indie, prende la Lamborghini perché scuote il culo e fa parlare di sé, il duo Martinelli e Lula solo perché la loro canzone si occupa di Ilva, e sceglie all’ ultimo momento Tosca e Rita Pavone per rimediare alla scarsità di donne tra i big. Viceversa, se le scelte non sono sue, ma imbeccate dai management degli artisti e da chi ci vuole lucrare, è ancora peggio. In questo caso Amadeus sarebbe un burattino, manovrato da altri”.

Dichiarazioni importanti che arrivano ormai alla quasi vigilia della kermesse canora. Il Festival inizierà esattamente ad una settimana da oggi, martedì 28 gennaio, ed è già su tutte le pagine dei quotidiani nazionali per il caso “Junior Cally” e le accuse di sessismo contro Amadeus.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui