Adele come Taylor Swift: guerra allo streaming, “25” disponibile solo per il download

20
Nov
2015
Pubblicato da:

Tutti stamattina ci aspettavamo di trovare ed ascoltare online in streaming il nuovo album di Adele. La sorpresa è stata amara, dato che la cantante ha deciso di far guerra alle piattaforme di ascolto gratuito, non concedendo il suo ultimo gioiello “25” nè a Spotify, nè ad Apple Music nè ad altri servizi analoghi.

Secondo quanto riportato dal New York Times, la decisione sarebbe della stessa cantante britannica che ha preferito limitare la fruizione digitale al download, ma si attende ancora un commento ufficiale in merito.

Era successa la stessa cosa con “1989” di Taylor Swift: la cantante di “The Lucky One” si rifiutò di mandare in streaming il suo disco, suscitando critiche e polemiche da utenti e colleghi. Adele stessa privò Spotify di “21” per più di un anno, e molto probabilmente accadrà la stessa cosa per “25”.

In molti ritengono che il terzo album della cantante britannica sia destinato ad essere uno dei più grandi successi del decennio: secondo quanto riportato da Billboard, infatti, le aspettative di vendita si aggirerebbero intorno ai 2,5 milioni di copie, solo negli Stati Uniti e nella prima settimana.

E di fatto il singolo apripista “Hello” si è già guadagnato il record di un milione di download in una settimana di disponibilità, sempre negli America.

Spotify ha commentato questo affronto con un comunicato ufficiale: “Amiamo e rispettiamo Adele così come fanno i suoi 24 milioni di fan su Spotify. Ci auguriamo che lei dia ai fan la possibilità di godere molto presto delle canzoni di ‘25‘ su Spotify insieme a quelle (già presenti) di ‘19‘ e ‘21‘”.
Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui