Addio a Tinin Mantegazza, “papà” di Dodò dell’Albero Azzurro

01
Giu
2020
Pubblicato da:

nin Mantegazza è morto ieri all’età di 89 anni. Il poliedrico e noto artista di origini milanesi, che dagli anni ’90 aveva deciso di vivere a Cesenatico, si è spento all’ospedale Bufalini di Cesena, dove era stato ricoverato per un malore.

Inventore delle “telefiabe”: aveva ideato e realizzato il simpatico pupazzo Dodò, protagonista della trasmissione Rai “L’albero azzurro”. Aveva 89 anni. L’artista, affetto da diabete, è stato colto ieri pomeriggio da un malore mentre si trovava nella sua dimora di Cesenatico.

“L’albero azzurro – ricordava lo stesso Tinin Mantegazza – era nato da un’idea di Franco Iseppi con un gruppo di autori: Pitzorno, Bruno Munari, che poi si sfilò dal progetto, Roberto Piumini. Io ho inventato e costruito Dodò, un uccellaccio”. 

La sua ultima apparizione pubblica risale a settembre con la riaccensione del suo monumento vela durante l’inaugurazione dei lavori al porto canale.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui