Addio a Manu Dibango, la leggenda dell’afro-jazz morto per Coronavirus

24
Mar
2020
Pubblicato da:

È morto all’età di 86 anni Manu Dibango, il celebre sassofonista camerunense. Dibango, come riporta Skytg24, è la prima celebrità internazionale a morire a causa del Coronavirus. Il musicista era infatti risultato positivo al CoVid-19 e si è spento in un ospedale parigino. A renderlo noto è stato Thierry Durepaire, direttore delle edizioni musicali di Manu Dibango.

L’autore di uno dei più grandi successi della musica a livello globale , Soul Makossa del 1972, è la prima celebrità mondiale a morire a causa del virus. Dibango, ha detto Durepaire, “è morto la mattina presto in un ospedale nella regione di Parigi”.

Sassofonista, compositore, vibrafonista e cantante camerunese, Dibango aveva 86 anni, nato a Douala, il 12 dicembre 1933. Il suo percorso iniziò nei primi anni Settanta sviluppando uno stile fusion contaminando jazz, soul e funk con elementi della musica tradizionale camerunese. Dibango conobbe il successo planetario nel 1972 con l’album “Soul Makossa”, tra i più celebri della cosiddetta world music ma considerato da diversi critici addirittura il primo album della disco music. 

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui