Achille Lauro “Le mie benedizioni sono un invito a vivere la vita con il senso che ognuno desidera”

Achille Lauro “Le mie benedizioni sono un invito a vivere la vita con il senso che ognuno desidera”

04
Mar
2021
Pubblicato da:

Terzo appuntamento giovedì 4 marzo con i quadri di achille Lauro. Dopo l’omaggio a Mina in stile Rock, questa sera l’artista annuncia che sarà Pop.

Cinque generi musicali raccontati attraverso cinque canzoni e cinque performance. E’ questo il progetto di Achille Lauro, voluto da Amadeus come ospite fisso di tutta la durata della kermesse canora. Ogni sera sarà una sorpresa sul palco di Sanremo e al suo fianco ospiti speciali.

“Ho raccontato il glam rock – aggiunge – non vestendo i panni di un personaggio, ma incarnandone l’essenza. Sono stato il rock and roll per rivivere la leggerezza e la sensualità degli anni ‘50.”

Il mio sarà un viaggio nei generi musicali, i quadri ne saranno i contenitori.
Generi che hanno definito e influenzato non solo la mia sensibilità di artista ma anche la percezione che la gente aveva di sé e del mondo.
Ogni genere rappresenta un’epoca, un modo di vivere e di pensare: un momento di rottura e di cambiamento. La musica ancora oggi ne è il motore.
Ha cambiato il modo di pensare, di vestire, di ballare, di interpretare la realtà e di esprimersi.
Ha legittimato la ribellione, la libertà e ha aperto le porte all’individualità.

Spesso criticato per le sue performance forti, Lauro spiega il senso di tutto questo progetto per Sanremo 2021Le mie benedizioni sono in realtà un invito a vivere la vita con il senso che ognuno desidera. Realizzare i propri sogni, nella totale libertà. Questa notte sarò il genere più incompreso della Storia, il POP. è un viaggio che capirete davvero solo alla fine. Davanti a Dio siamo tutti uguali.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui