AC/DC: batterista accusato di istigazione all’omicidio

06
Nov
2014
Pubblicato da:

Il batterista degli AC/DC Phil Rudd è stato accusato di istigazione all’omicidio, minacce e possesso di droga. E’ accaduto in seguito ad un’ispezione effettuata dalla polizia di North Island a casa sua e l’accusa è quella di avere cercato di assumere un killer per uccidere due persone. Al musicista 60enne vengono anche contestati i reati di minacce di assassinio e di possesso di metanfetamine e cannabis.

In tribunale Phil Rudd si è dichiarato innocente ed è stato rilasciato su cauzione fino alla prossima udienza del tribunale, fissata per il 27 novembre. Il batterista degli AC/DC rischia ben dieci anni di carcere e l’espulsione dalla band, che in quel caso sarà costretta in un altro cambio formazione, dopo aver già perso Malcolm Young per una grave demenza senile.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui