A Corinaldo l’incontro tra Sfera Ebbasta e il ragazzo con lo spray

07
Ago
2019
Pubblicato da:

Si chiama Ugo di Porto il ragazzo che quella tragica notte spruzzò lo spray all’interno della discoteca di Corinaldo, seminando il panico tra la folla e dando così vita ad una delle più triste serate di quel dicembre 2018.

Solo oggi emerge un dettaglio di quella sera: il trapper Sfera Ebbasta, accusato per mesi di essere “complice” di quanto avvenne quella tragica notte, incontrò il giovane in autogrill. Però  Sfera Ebbasta non poteva sapere che il ragazzo che lo aveva fermato non era un semplice fan ma Ugo Di Puorto, uno dei sei ragazzi arrestati per la strage e figlio di Sigismondo, detto Sergio, arrestato nove anni fa per i suoi legami con i Casalesi e attualmente ancora in carcere.

Il diciannovenne si è avvicinato a Sfera Ebbasta dicendogli “Delle bitch di Modena cosa ne pensi, fra’?” aggiungendo anche  “Qui facciamo i soldi mentre voi parlate, parlate”. Il video dell’incontro è stato ripreso e pubblicato sui social proprio da Di Puorto, di ritorno dalla discoteca Lanterna Azzurra.

A sollevare Sfera Ebbasta da ogni possibile accusa ulteriore, ci sarebbero altri video in mano alla polizia dove il giovane di Puorto mostrava dell’odio verso quello che descriveva come il suo idolo; di Sfera infatti, assieme agli amici, diceva “E’ un pagliaccio affamato. Io lo schifo proprio come persona. Ci stavo per litigare in autogrill, lo stavo per bussare quel figlio di put****”.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui