40 anni senza Rino Gaetano

40 anni senza Rino Gaetano

02
Giu
2021
Pubblicato da:

Il 2 giugno 1981 ci lascia Rino Gaetano. Il cantante perse la vita in seguito ad un grave incidente avvenuto all’alba in Via Nomentana a Roma. Rino è uscito di corsia con la sua Volvo finendo contro un autocarro. Aveva 30 anni.

Venne trasferito al Policlinico ma era già in coma. Urgeva un intervento in un reparto di traumatologia cranica, che il Policlinico non aveva. Si fecero diversi tentativi con molti altri ospedali nel corso della notte e solo alle prime luci dell’alba il cantautore venne ricoverato al Gemelli, dove morì intorno alle 6 del mattino.

La sua musica, le sue canzoni così leggere, orecchiabili ma intense di significato, spesso spunto di riflessione, nonché motivo di censure, sono ancora oggi cantate da tutte le generazioni. Vivono negli anni, continuano a celebrare il cantautore romano d’adozione, soprattutto in quello che da quarant’anni per tutti è il Rino Gaetano Day.

Ancora oggi, a 40 anni dalla sua prematura scomparsa, da Berta Filava, a Ma il cielo è sempre più blu, tutti cantano i suoi brani, testi che hanno reso Rino immortale. 

Crocevia della sua carriera fu l’esperienza sanremese con il successo di Gianna; questa canzone, con cui partecipò al 28° festival di Sanremo del 1978, si classificò al terzo posto ma viene, ancora oggi, considerata la canzone più importante della sua carriera artistica

Il lavoro di Gaetano ha iniziato a essere significativamente apprezzato diversi anni dopo la sua morte e molte delle sue canzoni vennero riscoperte soprattutto dopo il 2000, riscuotendo consensi sempre maggiori, in particolar modo tra le nuove generazioni, e conferendo all’ormai defunto cantautore lo status di artista di culto.