Biografia James Blunt

James Hillier Blunt, conosciuto come James Blunt (Tidworth, 22 febbraio 1974), è un cantautore inglese il cui album d'esordio, Back to Bedlam, e i singoli da esso estrapolati, soprattutto la numero uno You're Beautiful, lo hanno portato alla fama nel 2005.Fino ad oggi ha venduto almeno 30 milioni di dischi in tutto il mondo..

Il suo stile mischia pop, folk e acoustic rock. Oltre a cantare, James Blunt è in grado di suonare numerosi strumenti, tra cui il pianoforte, la chitarra, l'organetto e il mellotron. Ha firmato un contratto con l'etichetta americana Custard Records, diventando il primo artista inglese in quasi 10 anni a raggiungere la cima della classifica dei singoli con la canzone You're Beautiful nel 2006 (l'ultimo a farlo è stato Elton John con Candle in the Wind 1997). James Blunt ha vinto anche 2 Brit Awards ed ha ricevuto nomination per 5 Grammy Awards nel 2006.

Blunt nasce a Salisbury il 22 febbraio 1974, vicino Londra. Dopo gli studi superiori, frequenta i corsi di Ingegneria Aerospaziale e Sociologia presso l'Università di Bristol, per poi dedicarsi finalmente alla formazione militare e completare il suo iter alla Royal Military Academy Sandhurst. Infatti il papà di James era colonnello nei British Army Air Corps, e tutta la sua famiglia ha una lunga tradizione di servizio all'esercito. Blunt diventa poi ufficiale presso la Life Guards regiment, facente parte della Household Cavalry all'interno dell'esercito inglese. Raggiunge il grado di Capitano e serve come ufficiale corazzato di ricognizione nel processo di pace in Kosovo. Ha anche dovuto guidare 30.000 militari a Priština, come primo ufficiale ad entrare nella capitale kosovara. È stato proprio durante questa operazione che ha scritto la canzone No bravery. Inoltre, ha prestato servizio al funerale della regina madre, il 9 aprile del 2002.

Un anno dopo aver lasciato l'esercito, Blunt firma il suo primo contratto discografico con la EMI Music. Il suo single d'esordio, High, non ha inizialmente molto successo, ma, dopo esser stato scelto da una nota azienda di telefonia italiana per un proprio spot, raggiunge la Top 10 in Italia. Il secondo singolo, Wisemen, raggiunse il 42° posto della classifica, ma ancora il grande pubblico non sa chi sia James Blunt. È solo con il terzo singolo, You're Beautiful, che James Blunt raggiunge il successo: la canzone debutta al 12° posto fra i singoli nel Regno Unito ed arriva ben presto in testa, trascinando l'album Back to Bedlam al numero 1 nella classifica degli album più venduti, scalzando il super-premiato album dei Coldplay X&Y. Dopo il successo in Gran Bretagna, arriva anche quello negli altri paesi, visto che i suoi singoli hanno fatto parte della colonna sonora dell'estate del 2005. Successivamente, James Blunt sbarca anche in America. Il 3 dicembre è ospite del Saturday Night Live, le sue canzone vengono trasmesse dagli show musicali televisivi e l'8 marzo 2006 viene intervistato e suona You're Beautiful e Goodbye my lover all'Oprah Winfrey Show. Nel gennaio del 2006 parte il "Back to Bedlam Tour" e, per tutto l'anno, James Blunt viene impegnato in concerti in Europa, Nord America, Australia e Giappone. In Back to Bedlam è presente anche una cover di una canzone dei Pixies del 1968, Where is my mind?, e una personale dedica all'opera di Jim Morrison, So Long, Jimmy.

Nel 2006 esce un CD/DVD registrato dal vivo, dal titolo Chasing Time - The Bedlam Sessions.

Il 7 luglio 2007 James Blunt è presente al Live Earth al Wembley Stadium di Londra, suonando Wisemen (da Back to Bedlam), Same Mistake (dall'album di prossima uscita All the lost Souls) e una cover di Cat Stevens, Wild World.

Il secondo album in studio di James Blunt esce il 17 settembre 2007 in tutto il mondo. James ha scritto gran parte delle canzoni dell'album nella sua casa di Ibiza, durante l'inverno fra il 2006 e il 2007. Cinque delle dieci canzoni presenti nell'album erano già state eseguite durante il "Back to Bedlam Tour", per poi essere riprese ed affinate nelle registrazione in studio. Il primo singolo estratto da All the Lost Souls è 1973, una struggente ballata ispirata dalle notti ad Ibiza al club Pacha. Il singolo raggiunge subito il numero 1 in 7 diverse nazioni e, ovviamente, è al top nella classifica Europea. È nella top 10 in 29 diversi paesi. L'album ha venduto 650.000 copie solo nella prima settimana. James, durante il suo tour mondiale, suona al Datchforum di Assago (Milano) il 2 aprile 2008 il cui concerto viene aperto dal gruppo The Hoosiers.
Fonte: wikipedia.org
Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui