Leonardo.it

morte

  • Motorhead, addio a Fast Eddie Clarke

    11
    Gen
    2018

    Era l’ultimo membro ancora in vita della storica band dei Motorhead: si è spento oggi, in ospedale all’età di 67 anni in seguito ad una polmonite. La notizia è stata diffusa ufficialmente oggi su Facebook con un lungo messaggio.

    Leggi tutto l’ articolo »

  • Tre anni senza Pino Daniele, una morte che fa discutere

    04
    Gen
    2018

    Era il 4 gennaio del 2015 quando in tutta l’Italia si diffuse velocemente la notizie dell’improvvisa scomparsa del cantautore napoletano, avvenuta nella notte a Roma.

    Leggi tutto l’ articolo »

  • Lutto a Natale per Rihanna: il cugino morto in una sparatoria

    27
    Dic
    2017

    Si trovava alle Barbados il giovane Tavon Kaiseen Alleyne, il cucino 21enne della cantante Rihanna quando nella notte del 26 dicembre è stato ucciso durante una sparatoria.

    Leggi tutto l’ articolo »

  • Cranio Randagio, ad un anno dalla scomparsa lo sfogo della madre “Nessuno collabora”

    27
    Dic
    2017

    Era il 12 novembre 2016 quando Cranio Randagio, il giovane rapper che partecipò ad X Factor, perse la vita in seguito ad un’overdose. Dopo 12 mesi la madre parla pubblicamente dell’indagine ancora aperta.

    Leggi tutto l’ articolo »

  • Addio a Johnny Hallyday

    06
    Dic
    2017

    Era considerato l’icona della musica francese: Johnny Hallyday si è spento oggi, mercoledì 6 dicembre, all’età di 74 anni.

    Leggi tutto l’ articolo »

  • Addio a Malcolm Young degli AC/DC

    18
    Nov
    2017

    E’ scomparso oggi all’età di 64 anni, il fondatore della band degli AC/DC. A darne il triste annuncio i colleghi con un lungo messaggio di addio.

    Leggi tutto l’ articolo »

  • Morto a 21 anni per overdose il rapper Lil Peep

    17
    Nov
    2017

    Lil Peep, nome d’arte di Gustav Ahr, è morto a 21 anni per sospetta overdose; il giovane rapper americano era divenuto celebre su YouTube grazie allo stile emo-hip hop della musica e ai testi nei quali affrontava spesso il tema della depressione e dell’uso di droghe.

    Leggi tutto l’ articolo »

  • Addio a Luis Bacalov, sue le musiche de “Il Postino” e “Django”

    16
    Nov
    2017

    Si è spento improvvisamente a Roma, all’eta di 84 nella tarda serata di mercoledì 15 novembre. Il pianista, compositore e direttore d’orchestra aveva scritto alcune delle colonne più belle della storia del cinema, alcuni delle quali premiate con l’Oscar.

    Leggi tutto l’ articolo »

  • “Ciao Little” J-Ax dice addio al suo gatto “Mi hai salvato la vita”

    10
    Nov
    2017

    Nonostante l’adrenalina sia a mille per il concerto di San Siro in programma per il 1° giugno 2018, quella di venerdì 10 novembre è stata per J-Ax davvero una brutta e triste giornata.

    Il suo piccolo amico a 4 zampe, il gatto Little, se n’è andato. Un momento difficile e molto doloroso per l’artista, perdere un animale è sempre un dolore troppo grande da spiegare. Il suo messaggio di addio, contenuto in una lunga lettera e in una foto, è arrivato nel primo pomeriggio di venerdì.

    Una lettera, il suo addio, una dedica, un ricordo, un momento per sorridere ripensando ai momenti passati insieme dentro alle mura domestiche: J-Ax ricorda Little, l’amico vero che l’ha capito più di tutti e che gli ha salvato la vita. (lettera qui sotto dopo il post di Facebook)

    _____________________

    Ciao Little, forse non te l’ho mai detto, ma mi hai salvato la vita.
    Forse a qualcuno può sembrare strano parlare così di un gatto, non sei neanche di una di quelle razze che le signore ricche tormentano con dei pettini finché non vincono qualche trofeo d’oro ( che poi sono di ottone… )

    Però, del resto, mi hai sempre capito. Forse non le mie parole, ma il mio animo — sì, quello sempre.

    Siamo stati assieme da tanto. Sei entrato nella mia casa più di 15 anni fa. Una vita per me. Per te, 5 o 6, credo. 
    E, devo essere sincero, i primi tempi non è stato facile. 
    Ho dovuto insegnarti che esistono delle tane in cui noi umani ci richiudiamo per, uh, pensare, tane in cui i felini non possono entrare perché troppo pericolose… noi umani le chiamiamo… gabinetti.

    Cercare di capire cosa ti piacesse mangiare, poi, non è stato facile, sai? E poi ricordarmi di comprarti sempre e solo la pappa che piace a te.

    Ti ho dovuto spiegare che non devi attaccare a zampate le chiavi della macchina sul tavolo. Le chiavi mi servono, non mi vogliono uccidere… anche se credo non sia mai servito.

    Ah, Little, per inciso, neanche i bicchieri di vino rosso hanno mai cercato di uccidermi.

    Ma ogni difficoltà iniziale è insignificante rispetto a tutto quello che hai fatto per me negli anni. Sei sempre stato al mio fianco. Non importa ciò che mi capitava durante il giorno, se tornavo a casa da vincitore o da sconfitto — tu eri lì. Eri sempre lì.

    A darmi conforto quando mi sentivo perso. A festeggiare insieme a me quando ero felice. A difendermi dalle chiavi della mia macchina che volevano uccidermi.

    Eri con me anche quando tutti mi hanno abbandonato. Quando ero “troppo vecchio”. Quando ero finito. Quando gli amici hanno smesso di chiamare.

    C’eri anche quando pensavo che l’unico modo per dimenticare, per anestetizzare il dolore, fosse l’alcool. Mi hai aiutato a smettere. Senza di te, oggi, non sarei qui.
    Per questo, il giorno che ho scoperto che ti eri ammalato, ho avuto così tanta paura.

    Avevi smesso di mangiare. Stavi lentamente svanendo. Il veterinario disse “diabete”. Quasi tutti mi dissero che non ce l’avresti fatta.

    Ma io lo sapevo che non avresti mollato. È bastato darti indietro 1/10 di quello che mi hai dato tu in questi anni per vederti ritornare a vivere.

    Alcuni mi hanno detto che sono state cure “esagerate”. Che non sei una persona, ma “solo un gatto”. Hanno ragione, sei solo un gatto.

    Infatti nessuna persona mi ha mai dato quello che ho avuto da te. Perché così sono i gatti.

    E so che ti saresti preso cura di me come io ho fatto on te. Lo so, perché lo hai già fatto.

    E ora che hai perso la battaglia mi manchi ogni giorno.

  • Addio a George Young, produttore degli AC/DC

    23
    Ott
    2017

    E’ scomparso improvvisamente oggi, lunedì 23 ottobre, all’età di 70 anni, il produttore ed ex bassista della band australiana degli AC/DC. Ne danno l’annuncio con un messaggio i colleghi sulla pagina ufficiale Facebook.

    Leggi tutto l’ articolo »

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più