Stef Burns “A Vasco dico Grazie, ora riparto da me”

09
Lug
2018
Pubblicato da:

Una band nella band e il sogno di un successo indipendente: questo è il messaggio che emerge dal rock metallico e duro che esce dalla chitarra di Stef Burns. Da molti annoi al fianco di Vasco Rossi, Stef Burns vuole provare a farcela da solo.

Lunedì 9 luglio a Bologna presso il Bravo Caffè il chitarrista americano si esibirà in un concerto (già sold out e con replica programmata per mercoledì 11 luglio) con il gruppo The Italian Job, del quale fanno parte il bassista Claudio ‘Gallo’ Golinelli, altro collaboratore del rocker di Zocca, e il batterista Juan Van Emmerloot.

Una parentesi questa che si stacca da nome di Vasco Rossi e che lui descrive con queste parole “Il concerto è immaginato come un omaggio alla musica che per me è stata formativa e che affonda le sue radici nel rock blues e nell’hard rock americano di fine anni ’60 e dei primi ’70.” Sulla sua unione con Vasco ricorda “Se non ci fosse stato il rock che amo, non sarebbe mai successo. Io avevo suonato in un disco di Alice Cooper, che mi aveva contattato su suggerimento del chitarrista Joe Satriani. Guido Elmi cercava un suono di chitarra che ricordasse Cooper e ascoltò quell’album, si innamorò della mia performance e mi contattò. Da allora sono il chitarrista di Vasco”.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più