Leonardo.it

San Pietroburgo, chiesta l’incriminazione di Madonna

11
ago
2012
Pubblicato da:

Madonna continua a far parlare di sé. Ieri un’organizzazione non governativa russa di San Pietroburgo l’ha denunciata, poichè nel corso del suo concerto a  San Pietroburgo avrebbe infranto le leggi locali, sostenendo animatamente la causa gay. E’ stato Vitali Milonov, un deputato del partito di maggioranza Russia Unita, a darne l’annuncio:


“Una ong locale che si occupa dei diritti dei bambini ha denunciato, presso il tribunale Moskovki, Madonna, che ha violato la legge sulla promozione dell’omosessualità nel suo concerto giovedì a San Pietroburgo. […] Nella sala in cui s’è tenuto il concerto c’erano dei minori”.

Il vero problema è che la Russia soffre di limitazioni circa la libertà di identità sessuale, e quindi il gesto di Madonna, che ha distribuito braccialetti rosa, aveva l’obiettivo di sensibilizzare e incoraggiare il pubblico a voler bene ed apprezzare la comunità omosessuale, “perché tutte le persone dovrebbero essere trattate con dignità, rispetto e amore”. Per questo motivo, la cantante di “Like A Virgin” avrebbe violato una legge adottata a febbraio che vieta tutti gli “atti pubblici” che promuovano l’omosessualità e la pedofilia, messe assieme senza troppe distinzioni. La legge russa prevede ammende fino a 500mila rubli (circa 13.000 euro).

Madonna aveva sollevato un polverone anche durante il suo concerto a Mosca, dove si era apertamente schierata a favore delle Pussy Riot, il gruppo punk russo sotto processo in questi giorni per aver inscenato una protesta anti-governativa all’interno di  una cattedrale moscovita. Il deputato Vitali Milonov non ci ha pensato due volte: ha chiesto alle autorità di San Pietroburgo di multare sia Madonna sia il promoter del concerto.

La regina del pop è stata umiliata addirittura dal vicepremier russo Dmitri Rogozin, che le ha dato della donnaccia, definendola “un’ex puttana”. Dopo essersi reso conto d’aver esagerato, Rogozin ha tentato raffreddare l’incendio da lui stesso creato con un poco convincente “non intendevo puttana, intendevo ballerina”.