Madonna all’asta: causa persa contro l’ex assistente, tutti i beni saranno venduti

26
Apr
2018
Pubblicato da:

E’ passato esattamente un anno da quando nel 2017 la cantante Madonna aveva presentato un’ingiunzione al Tribunale contro la sua ex assistente personale Darlene Lutz, che voleva mettere all’asta una serie di beni personali della star.

Inizialmente la richiesta di Madonna fu accettata e la vendita bloccata, ma oggi arriva l’esito della battaglia legale: Madonna ha perso e i suoi beni saranno venduti all’asta anche senza il suo consenso. Era il 2016 quando l’assistente incaricò la casa d’aste Gotta Have Rock and Roll’s di vendere gli oggetti; Madonna cercò di bloccarne la vendita e ottenere la restituzione dei beni, ma secondo la corte di New York fu troppo il tempo impiegato nelle azioni legali, che ne perse ogni diritto.

Nel lotto in questione rientrano la lettera d’amore del suo ex fidanzato, il rapper Tupac Shakur, un paio di slip e una spazzola con attaccata una sua ciocca di capelli.

Le aste di questi articoli dovrebbero avvenire nel mese di luglio e per il bene più prezioso, la lettera, la base fissata è di 100mila dollari.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più