Levante, la Curia nega il permesso per il concerto in Piazza Duomo a Lecce

11
Apr
2019
Pubblicato da:

La Curia di Lecce dice no al concerto di Levante in piazza Duomo, ritenendo che il contenuto delle sue canzoni vada in contrasto con i valori del luogo.

La giovane cantautrice siciliana Claudia Lagona, ben più nota come Levante, non potrà esibirsi la prossima estate in piazza Duomo a Lecce: tutto questo perché il Vescovo della città pugliese considera i testi della cantante incompatibili con i valori che simboleggia la piazza.

Vincenzo Paticchio, portavoce del vescovo di Lecce, monsignor Michele Seccia, ha fatto sapere che “la tappa leccese del tour era già stata pubblicizzata per il 6 agosto sul sito dell’artista e su quello di Ticketone, nonostante la commissione eventi della Curia non si fosse ancora riunita. La decisione è stata deliberata solo lo scorso primo aprile, quando la commissione si è incontrata e ha deciso di non accogliere la richiesta”.

“Il vescovo vuole aprire piazza Duomo agli eventi – prosegue Paticchio, ricordando i concerti de Il Volo e di Fiorella Mannoia programmati nel cartellone estivo – ma a condizione che i contenuti delle manifestazioni ospitate siano in sintonia con i valori del luogo. È vero, i giovani vanno incoraggiati, ma certi testi sono troppo irriverenti per essere cantanti nella piazza simbolo della Chiesa di Lecce”.

In mancanza di riferimenti più precisi è possibile che ad aver messo Levante in cattiva luce agli occhi della Curia sia stato il testo di uno dei suoi brani più noti, Gesù Cristo sono io, uscito come singolo nel 2017 e parte del terzo album dell’artista, Nel caos di stanze stupefacenti.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più