Laura Pausini mostra il Marco de “La solitudine”

12
Set
2018
Pubblicato da:

Il celebre brano con cui un’allora sconosciuta Laura Pausini vinse il Festival di Sanremo del 1993, assume oggi un “volto”. Da sempre la cantante, che grazie a quel brano ha iniziato la sua super carriera, ha dichiarato che era stato dedicato ad una persona in particolare.

Dietro La Solitudine c’era Marco, un giovane adolescente da cui Laura sembra che si sia allontana da adolescente. Quel Marco è davvero esistito e proprio in questi giorni che le scuole sono ricominciate, tra un ricordo e l’altro, Laura mostra alcuni momenti legati ad esso.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

…prometto ultima foto della fase dei ricordi. Come non mostrarvi, però, il mio diario con su scritto Marco? 🙈 #Memories #LauraPausini #LaSolitudine

Un post condiviso da Laura Pausini Official (@laurapausini) in data:

Inizialmente il brano cominciava con “Anna se n’è andata” invece di “Marco se n’è andato”. Ma per il resto la storia era la fotografia della mia vita fino a quel momento, perché io comunque andavo veramente a scuola con il treno delle sette e trenta. […] Dissi al mio babbo che volevo cantare solo quella, cambiando solo il nome, Marco, perché lo svolgimento della canzone pareva copiato da quello che succedeva a me. Marco era il mio fidanzatino dell’epoca e per questo, quando cantavo quel brano, mi emozionavo tanto.” raccontava Laura durante un’intervista di 10 anni fa.

Il brano La solitudine resta oggi uno dei successi più grandi e intramontabili di Laura Pausini, pur avendo solo ottenuto il disco di platino nei Paesi Bassi, questa canzone rimane essere il suo più grande (ed eterno) successo.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più