Leonardo.it

La confessione non è bastata: morto Cory Monteith, star di Glee

15
lug
2013
Pubblicato da:

L’attore e cantante canadese Cory Monteith è stato trovato morto all’hotel Fairmont Pacific Rim di Vancouver, sabato 13 Luglio. 

Non sono ancora stati svelati dettagli particolari ma pare che il decesso non sia avvenuto per cause violente. L’autopsia verrà effettuata il 15 luglio e solo grazie a quella verranno confermate o smentite le voci che parlano di overdose.

La star di Glee aveva già più volte confessato di aver avuto uno stile di vita sregolato e dedito alle droghe durante l’adolescenza. Ogni tanto pare ci ricadesse ma la vicinanza della sua ragazza Lea Michele, con la quale doveva convolare a nozze il prossimo anno, gli era di aiuto e conforto.

Appena due anni fa dichiarò:  “Sono fortunato ad essere ancora vivo. Ho bruciato un sacco di ponti. Avevo un problema serio. Sono andato in rehab ma poi sono tornato a fare quello che facevo prima. Ho rubato una considerevole somma di denaro da un membro della mia famiglia. Sapevo che mi avrebbero preso ma ero così disperato che non me ne importava. Era un grido d’aiuto”

Nella serie dove ha ottenuto maggior successo, interpretava Finn Hudson, quarterback della squadra di football con spiccate doti per il canto. All’interno di Glee, Finn aveva una relazione con Rachel Berry interpretata proprio da Lea Michele.

Oltre ad aspettare i risultati dell’autopsia, si dovrà risalire alle ultime ore della vita di Cory per capire se al momento del decesso fosse da solo o in compagnia.

Questo sito web utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e per migliorare la tua esperienza. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina o cliccando qualunque elemento sottostante acconsenti all'uso dei cookie.