Leonardo.it

Iran, sei persone arrestate dopo aver girato il video “Happy” di Pharrell Williams

22
Mag
2014
Pubblicato da:

Da quando Pharrell Williams ha lanciato il video che supporta il brano “Happy“, in tutto il mondo le persone hanno cominciato a girare lo stesso video nelle proprie città o addirittura come simbolo dei propri quartieri e negli ospedali. Soprattutto per quanto riguarda l’Italia, sul web si trovano infiniti video che mostrano “Happy” a Varese, a Roma, a Firenze, a Napoli in vari quartieri, e così via.

Si tratta di video molto carini, allegri, che mostrano persone che cantano e ballano nelle strade più belle dei propri luoghi d’origine. La stessa cosa non è successa in Iran, dove sei giovani sono stati arrestati dopo aver girato la loro versione di “Happy“, e ora vi spieghiamo il perchè:

Per ragioni politico-sociali, l’Iran è ben intenzionato a fermare quello che ritiene essere un comportamento occidentale decadente. Assurdo, vero?! Ovviamente non sono mancate le critiche dai Paesi esteri con richieste esplicite di libertà per i giovani incarcerati via social media.

Lo stesso Pharrell Williams ha scritto su Twitter: “è triste che questi ragazzi siano stati arrestati per aver tentato di diffondere la felicità”.

Così, finalmente, il Presidente Hassan Rouhani, che sembra più moderato dei suoi colleghi politici ha detto “#Happiness, La felicità è diritto del nostro popolo. Non dobbiamo essere troppo duri sui comportamenti causati dalla gioia”.

I giovani arrestati, 3 uomini e 2 donne, sono stati rilasciati dopo 6 ore dall’arresto.

Questo sito web utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e per migliorare la tua esperienza. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina o cliccando qualunque elemento sottostante acconsenti all'uso dei cookie.