Leonardo.it

I Blink 182 restano senza Travis Barker

13
lug
2012
Pubblicato da:

Your ads will be inserted here by

Easy AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot OR
Suppress Placement Boxes.

E’ tutta colpa di una stupida fobia: la paura di volare. Ultimamente Travis Barker, il batterista dei Blink 182, è stato colpito da questa terribile ansia, che non gli permette di prendere voli, soprattutto se intercontinentali e quindi molto lunghi. Per questo, l’anno prossimo il batterista non prenderà parte al tour e Tom DeLonge e Mark Hoppus, gli altri due componenti del gruppo, dovranno fare a meno di lui.

Attenzione, però: questo non vuol dire che Travis Barker non farà più parte del gruppo: semplicemente non si esibirà in luoghi troppo distanti dagli Stati Uniti, e quindi sicuramente non sarà presente per tutte le date australiane del tour.

La fobia del volo potrebbe essere stata causata dal terribile incidente in cui Travis rimase coinvolto nel 2008: il velivolo andò in fiamme e il batterista vide la morte di faccia, quando l’aereo si schiantò in strada. Morirono tutti, mentre a salvarsi furono solo in due: uno di loro era proprio Travis Barker.

I Blink 182, dopo lo scioglimento del 2005, tornarono a suonare insieme nel 2008, proprio dopo l’incidente di Barker. Pare infatti che i tre si fossero persi di vista e che quasi non si parlassero più per motivi non ancora noti. Fu proprio Mark Hoppus ad annunciare la reunion, scrivendo sul suo sito di aver ricominciato a parlare con Tom Delonge in seguito all’incidente aereo di Travis, e tenendo aperta la possibilità che il gruppo tornasse ad esibirsi. Così è stato.