Leonardo.it

Gianna Nannini, evasione fiscale: sequestrata la sua villa

07
apr
2014
Pubblicato da:

Your ads will be inserted here by

Easy AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot OR
Suppress Placement Boxes.

L’evasione fiscale contestata a Gianna Nannini è di circa quattro milioni di euro. La Guardia di Finanza di Milano, su ordine del gip del capoluogo lombardo, ha disposto il sequestro della villa, scuderie, magazzini e autorimessa della cantante toscana. Secondo l’accusa, la cantante avrebbe sottratto al fisco 3 milioni e 750mila euro…

…interponendo tra la sua società milanese, la Gng Musica srl e le case discografiche Sony e Universal una società di diritto irlandese e un’altra di diritto olandese. Questo le sarebbe servito per non pagare al fisco italiano gli introiti dei dischi e dei concerti, delocalizzandole in Stati in cui la tassazione è più favorevole.

La difesa di Gianna Nannini, mediata dal suo avvocato Giulia Bongiorno ha risposto che non vi è stata “Nessuna evasione fiscale, nessuna violazione di leggi e nessun utilizzo di società fittizie. Dalla lettura delle prime carte si evince che la ricostruzione degli inquirenti è densa di errori“. L’avvocato si dice inoltre convinta che verrà dimostrata la buonafede della Nannini, che non ha parlato direttamente ma che avrebbe detto alle persone a lei vicine di sentirsi martirizzata.

A difendere la cantante di “Sei Nell’anima” anche Alessandro Nannini, fratello dell’artista ed ex pilota di Formula Uno: “Mia sorella Gianna ha sempre pagato le tasse per le abitazioni e tutto ciò che ha in Italia. Sono state dette anche delle cose non esatte come il fatto che mia sorella abbia una vera e propria scuderia di cavalli”, riporta il Corriere della Sera.