Fabio Rovazzi ospite, il ricordo al padre “Se sono qui è colpa tua”

08
Feb
2019
Pubblicato da:

Fabio Rovazzi ha condotto l’edizione di Sanremo Giovani che è andata in onda nel mese di dicembre su Rai1, poi ieri sera è tornato come ospite al Festival annunciando un brano inedito scritto apposta per Sanremo.

La performance inizia ma lui scherza “Scrivendolo mi sono cag*** sotto e così ho scelto uno dei miei classici”. All’Ariston Rovazzi canta il suo primo tormentone, Andiamo a comandare, passando poi al brano successivo Tutto molto interessate e finendo con l’ultimo singolo della passata estate Faccio quello che voglio.

Tanti applausi per il giovane artista, che al termine della sua esibizione si fa serio e con gli occhi rivolti al cielo manda un messagio al padre scomparso Caro papà non sapevo come salutarti, ma Sanremo ha uno share così alto che forse arriva fino a lassù. In parte tutto questo è colpa tua. Volevo salutarti, visto che l’ultima volta non ho fatto in tempo”.

Dopo queste parole per Fabio non sono mancate le lacrime e con lui, si è commosso anche il pubblico che gli ha dato sostegno con un lungo applauso.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più