Eurovision, tensioni tra Mahmood e i giornalisti

15
Mag
2019
Pubblicato da:

Tutti i riflettori sono puntati sull’Eurovison Song Contest che da ieri sera ha iniziato a stilare la lista dei finalisti di questa edizione, a Tel Aviv. Per l’Italia c’è in gara, già in finale, Mahmood con il brano Soldi.

Il giovane artista, vincitore dell’ultimo Festival di Sanremo, è stato come i suoi colleghi intervistato dalla stampa ma nei suoi confronti i giornalisti hanno riservato domande “scomode” che hanno creato momenti di tensioni evidenti.

Il tutto è iniziato con domande legate parzialmente alla sua origine “Come ti senti qui in Israele visto che sei un ragazzo metà egiziano (il padre lo è ndr) che canta in arabo?” alla quale ha prontamente risposto “Sono italiano al 100%. Ho vissuto con mia madre e quindi mi sento un cantante italiano in Israele”.

Si passa quindi a domande sulla religione e sul Ramadan visto il periodo: alla domanda se lui lo stesse osservando, Mahmood ha ribadito quasi seccato, “No, no, io sono Cristiano”.

Infine ultimo punto della questione il ghetto, da lui pronunciato nella canzone ..in periferia fa molto caldo, mamma stai tranquilla sto arrivando…; un giornalista gli chiede se sia effettivamente così e qui, Mahmood visibilmente infastidito, ha risposto “Sono nato e cresciuto a Rozzano dove vivo ancora oggi, nella periferia di Milano”.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più