Emma Marrone tra felicità, rischi e selfie: il racconto su Instagram

09
Ago
2018
Pubblicato da:

Tra stories e domande su Instagram, gli artisti e i personaggi famosi iniziano a raccontarsi più nell’intimo, svelando magari aspetti che fino ad oggi sono rimasti sconosciuti perché non adatti alla stampa.

Al grido “Fammi una domanda” migliaia di fan di Emma hanno risposto, chiedendo a lei cose di ogni genere: dalla vita privata, alla carriera, dalle abitudini, ai sogni e agli obiettivi. Dal canto suo Emma non si è tirata indietro a fornire risposte ai curiosi, soprattutto su temi delicati come felicità e la forza di rischiare.

Tra le tante domande arrivate, ecco quelle più “delicate” a cui Emma ha risposto senza filtri.

“Cosa è per te la felicità?”
Emma – “Essere se stessi. Combattere per qualcosa. Avere un sogno. I baci di papà. Mio fratello. Le polpette. La musica. Il mio cane. Le persone che cantano le mie canzoni. Il palco. Il sorriso della persona che ami. La pioggia all’improvviso. Le patatine fritte. I miei amici. Svegliarsi alla mattina. Il caffè. E tante altre cose…

“Quanto fa bene rischiare?”
Emma – “A volte fa benissimo. Io rischio sempre. Mi fa sentire viva. Non mi piace adeguarmi o accontentarmi. Si vive una volta sola. Non voglio lasciare niente di intentato, per paura di fallire o di non essere capita e accettata. Rischiare significa crescere davvero. E vivere fino in fondo”.

Cosa provi quando ti fermano per una foto?”
Emma – “Mi fa molto piacere e la faccio super volentieri. Soprattutto quando mi viene chiesta con educazione e non come se fossi una cosa”.

A far riflettere è soprattutto questa ultima domanda, dove Emma ha specificato chiesta con educazione: le sue parole fanno probabilmente riferimento alla vicenda di qualche giorno fa, quando un fan “esuberante e maleducato” si era lamentano della sua indisponibilità.

Il messaggio di lui “Eccoci qua, ma stavolta è diversa Emma. Mi fa male al cuore perché non avrei mai voluto che fosse andata a finire così. Però adesso hai superato il limite. Ho provato a giustificare il tuo ‘carattere’ tantissime volte, mentendo forse anche a me stesso. Ma con tutto il bene del mondo che ho imparato a volerti in questi sei anni, adesso non ho proprio più voglia di seguire un’artista e in quanto tale un personaggio pubblico. Ma forse tu, cara Emma, hai dimenticato che sei un personaggio pubblico anche quando sei in vacanza e non solo quando sei in tv a fare i tuoi bei discorsetti. Canti e parli sempre tanto del rispetto, ma tu non sai neanche cos’è. Perché anche se sei in vacanza è normale che la gente ti riconosca e ti chieda foto e autografi, ma tu non puoi trattare tutti con vero e proprio sdegno”. La risposta di Emma “Non toccarmi, non serve”.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più