De Andrè, le figlie contro il padre Cristiano “Siamo fiori nati dal letame”

24
Apr
2019
Pubblicato da:

La famiglia De Andrè è al centro di fortissime polemiche: prima le dichiarazioni delle figlie all’interno della casa del Grande Fratello, poi la diffida del padre per proteggere il patrimonio di famiglia e ora la nuova replica delle due donne.

Questa volta i toni si fanno più accesi e a rispondere alle ultime dichiarazioni di Cristiano De Andrè è la figlia Francesca che non si risparmia dall’attaccare il padre e sottolineare il loro difficile rapporto familiare.

“Mio nonno diceva che dai diamanti non nasce niente e dal letame nascono i fiori: io e mia sorella siamo fiori nate dal letame” dichiara la giovani ai microfoni del GF, ascoltata da milioni di telespettatori “Che schifo, se c’è una persona che diffama è lui. Io ho vinto una causa perché ha scritto un libro in cui diffamava. È lui che deve farsi una vita, gli piace passare da vittima, ma lui è tutto tranne che una vittima, basta scrivere il suo nome e cognome su google per capire quanto fa schifo. Ha picchiato donne, ha fatto incidenti perché non era lucido. Comoda la vita lui può parlare a me mi diffida, ci si vede in tribunale”.

Francesca poi accusa il padre non solo di averla abbandonata ma di essere stato un uomo violento con lei “Partiamo dal presupposto che se io avessi avuto una famiglia non mi avrebbero affidato al comune di Milano. Beato lui che non posso aprire la bocca, a me sembra che la vittima l’abbia sempre fatta lui. Io ho sempre risposto alle accuse. Purtroppo i lividi addosso non mi sono rimasti, ma ho portato le prove in tribunale, quello che ha lasciato mio padre è solo violenza. Mio nonno diceva dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori, noi siamo nate dal letame”.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più