Da Ultimo a primo, la vittoria di Niccolò un anno dopo “I sogni ti dipingono la vita”

08
Ago
2018
Pubblicato da:

“Un anno fa c’erano solo 20 persone, oggi ho collezionato un doppio sold out al Palalottomatica” così Niccolò Morriconi, in arte Ultimo, tira il bilancio del suo primo anno di carriera dopo quella meritata vittoria al Festival di Sanremo con Il ballo delle incertezze tra i giovani delle Nuove Proposte.

Una foto come tante A primo impatto questa foto potrebbe risultare insignificante. Eppure…” che per lui vale tutta una vita, un sogno, il raggiungimento di un obiettivo, il cambiamento.

“Era l’8 Luglio dell’anno scorso, feci un’esibizione al Mercato del pesce di Roma in zona Testaccio… c’erano circa 20 persone” scrive su InstagramInizialmente non sapevo come gestirmela, se parlavo troppo sembravo fuori luogo, se non parlavo per niente anche… allora dissi a tutti: ‘mettetevi seduti, stasera facciamo come se stessimo a casa tra amici’. Puntai sull’intimità. Da voce a cuore. Da pelle a pelle. Seppure c’erano cosi poche persone io me li guardavo tutti negli occhi, stavo facendo quello che amo fare e dovevo convincerli che avevano fatto la scelta giusta ad essere lì. Mentre interpretavo ‘sogni appesi’ mi accorsi che quel ragazzo col codino e la barba sotto di me stava piangendo; a fine canzone gli dissi : ‘non piange pure te sennò qui va a finì male…’ Quando terminai continuai a bere al bar accanto per poi andarmene.. entrai in macchina, e sul lungo tevere pensai : ‘chissà cosa si prova a fare dei concerti in posti come i palazzetti o stadi…chissà davanti a tutte quelle persone che si prova. Chissà…”

Con tutta questa serie di chissà per la testa, Ultimo esattamente un anno dopo ha trovato le risposte che cercava.

“Esattamente un anno dopo eccomi qua, dopo 2 Palalottomatica sold-out, anche il Forum D’Assago si aggiunge alla lista…con 3 mesi di anticipo! È proprio vero che a volte i sogni ti dipingono la vita. Non credete ai grandi mai.  Io non mi abituerò mai a tutto questo… e sappiate che io quello che mi sto prendendo non lo lascerò andare via, che dopo i palazzetti c’è tanto ancora da fare…e la fame non mi è passata, neanche un po’… siamo solo all’inizio.”.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più