Leonardo.it

Clementino, il nuovo singolo è un brano di denuncia contro la camorra

31
mar
2014
Pubblicato da:

Si chiama “Pianoforte A Vela” il nuovo singolo di Clementino, con il quale il rapper campano lancia messaggi di denuncia contro la camorra. Il cantante, reso famoso per la hit del 2013 “O’ Vient“, ha girato il video del brano con dei ragazzi provenienti da quartieri difficili come Scampia, Secondigliano e Forcella.

In realtà tutto è nato per caso: all’inizio doveva rimanere soltanto un progetto del gruppo di lavoro «L’arte della speranza», cresciuto attorno al teatro Bolivar di Napoli e all’associazione Studenti Napoletani contro la Camorra. L’obiettivo del team era quello di togliere i giovani dalla strada con il teatro e il cinema.

“Lo abbiamo mandato a Clementino chiedendogli di pubblicarlo sulla sua pagina Facebook. Quando ci ha detto che lo voleva come video ufficiale siamo esplosi per l’entusiasmo. Queste cose ti insegnano a stare lontano da compagnie pericolose”, dice Marco Maraniello, 22 anni, regista.

Nel video vi sono immagini davvero forti, come quella di una donna che muore per una pallottola vagante, vendette, la gente che se la prende con le forze dell’ordine invece che con la malavita.

Dopo Rocco Hunt, che nel suo brano sanremese “Nu Juorno Buono” esalta la bellezza della propria terra e condanna i delinquenti e lo sconforto meridionale, ora c’è Clementino a prendersela con la camorra. E così Napoli diventa la capitale del rap italiano d’eccellenza.