Bocelli, blitz nella villa di notte “Abbiamo avuto paura”

09
Lug
2018
Pubblicato da:

Il racconto di Andrea Bocelli che l’altra notte attorno alle due ha vissuto ore di paura per l’arrivo nella sua casa di un gruppo di ladri. Tra le sue parole un grande ringraziamento alle forze dell’ordine che lavorano ogni giorno per la sicurezza dei cittadini.

“Erano circa le 2 di notte — racconta Bocelli al Corriere della Sera —, io ero da poco rientrato da Torre del Lago, dove mi trovavo per le prove del Festival Puccini, e in casa c’era molta gente, circa una ventina di persone, i miei figli, mia moglie Veronica ed alcuni amici. Abbiamo sentito il vigilante urlare che erano entrate delle persone nella dependance”.

Bonelli e la famiglia sono stati minacciati da due uomini, ancora non identificati, che si sono presentati nella sua abitazione con il passamontagna e dei manganelli “Dicevano di avere anche delle pistole ma non le abbiamo viste” dichiara l’artista, che racconta la presenza di un terzo uomo all’esterno a fare da palo.

“Nel mondo ideale sarebbe bello poter lasciare aperta la porta di casa, in quello reale bisogna ringraziare chi si occupa, privatamente e pubblicamente, della nostra sicurezza. Dobbiamo stare tutti attenti. Purtroppo non possiamo lasciare le chiavi fuori dalla porta, ma confido nella gente che a volte mette in pericolo anche la propria vita per gli altri”.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più