A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z #
Home > News > BET Awards, toccante omaggio a Whitney Houston, ecco i vincitori
03
Lug
2012

BET Awards, toccante omaggio a Whitney Houston, ecco i vincitori

Pubblicato da:

 

I BET Awards, premi istituti dal 2001 per celebrare afroamericani e altre minoranze nel campo musicale e artistico in generale, hanno avuto luogo nell’edizione di quest’anno l’altro ieri sera a Los Angeles. Si parla di premi che vanno dal miglior artista emergente al miglior artista Gospel, R&B, ma anche il miglior sportivo e il premio umanitario. L’edizione del 2009 fu completamente un tributo al defunto Michael Jackson. Quest’anno, eclatante è stato il tributo do Cissy Houston a sua figlia Whitney:

La madre di Whitney Houston ha interpretato la canzone Bridge over troubled water mettendoci una passione tale da far piangere molte delle celebrità presenti tra cui Beyoncé e Melanie Fiona. Ad aprire l’omaggio alla compianta cantante è stata Mariah Carey che ha condiviso col pubblico qualche ricordo della sua defunta amica. Ricordiamo infatti che le due cantanti avevano collaborato assieme in uno strepitoso duetto per il soundtrack del film d’animazione “Il Principe D’Egitto”, nel brano When You Believe.

A seguire, sul palco è arrivata Brandy, che si è esibita sulle note di I Wanna Dance With Somebody e con I’m Your Baby Tonight, e dopo Kanye West, Big Sean, Pusha T e 2 Chainz hanno messo in piedi un live di Mercy mentre Nicki Minaj ha eseguito un medley di Champion e Beez In The Trap. A continuare con lo spettacolo è stato poi Chris Brown che ha intonato Turn Up The Music mentre Usher ha fatto emozionare il pubblico con un live di Climax.

Voci di corridoio hanno spifferato che non tutto è andato per il meglio: dietro le quinte, infatti, è accaduto qualcosa che ha rovinato l’atmosfera. Pare che a Cissy Houston fosse stata prenotata una stanza al Beverly Hilton Hotel, lo stesso hotel dove sua figlia è morta in una vasca da bagno lo scorso 11 febbraio. La signora Houston ha dunque protestato per la scelta priva di tatto ed è stata poi sistemata, senza troppi problemi, al Regent Beverly Wilshire.

La serata, comunque, non ha avuto problemi e si è conclusa con le seguenti premiazioni:

Best Group – The Throne (Kanye West & Jay-Z)
Best New Artist – Big Sean
Best Male R&B Artist Chris Brown
Best Female R&B Artist – Beyonce
Best Collaboration – Wale & Miguel – Lotus Flower Bomb
Best Gospel – Yolanda Adams
Best Female Hip Hop Artist – Nicki Minaj
Best Male Hip Hop Artist – Drake
Video Of The Year – Kanye West & Jay-Z – Otis
Viewers’ Choice Award – Mindless Behavior
Video Director Of The Year – Beyonce & Alan Ferguson
Fandemonium Award – Chris Brown
Youngstar Award – Diggy Simmons
Centric Award – Common


Ti potrebbero interessare:
Beyoncé denunciata per plagio da una cantante rom per la canzone “Drunk In Love”
La cantante ungherese Mitsou ha presentato una denuncia di plagio contro Beyoncé che a sua detta avrebbe copiato il ritornello della tradizione gitana proponendolo nella sua hit "Drunk In Love".  (altro…)...
Beyoncé in mutande per il video del nuovo singolo ’7/11′, guardalo qui
Un balletto in mutande e ginocchiere sulla balconata ai piani alti di un albergo. E' così che Beyoncé si presenta nel video del nuovo singolo "7/11", che anticipa la pubblicazione del cofanetto "Beyoncé Platinum Edition Box Set". La clip è...
American Music Awards: ecco la lista di tutti i vincitori
La 42° edizione degli American Music Awards si è svolta ieri 23 novembre al Nokia Theatre L.A. Live di Los Angeles, in California. Sorprese e conferme hanno caratterizzato la serata, che ha premiato soprattutto gli One Direction come artisti...